Torneo Nazionale

3° Torneo Nazionale Floball Italia. 

Una competizione giovane ed innovativa: l’occasione di essere tra le prime ASD a scrivere il proprio nome nel movimento sportivo Floball in Italia, nell’anno della crescita e dell’espansione a livello Nazionale!

Giunto alla 3° edizione, quest’anno il Torneo segna l’apertura al territorio Nazionale, coerentemente coi progetti di Floball Italia:

la scelta di ospitare la fase nale a Torino, città mitteleuropea di grande cultura sportiva ed olimpica, si pone in ottica promozionale e di sviluppo per il movimento del Floball che da quest’anno rivolge il proprio sguardo al panorama Italiano ed Europeo. In questo contesto di crescita e fermento sportivo, invitiamo tre ASD/BAS si affronteranno divertendosi e facendo la storia del Floball e della sua Massima Divisione.

Classifica

PosSquadraVittoriePareggiSconfitte
1200
2101
3002
immagine non caricata: per favore, controlla le impostazioni del tuo browser.

Match in Programma

Campionato Italiano
Palazzetto "Maritano" Torino

Campionato Italiano
Palazzetto "Maritano" Torino

Campionato Italiano
Palazzetto "Maritano" Torino

Teste di Serie:

Le Teste di Serie sono selezionate tra le squadre iscritte in base a meriti sportivi, storicità della compagine, e virtuosità gestionale. Assieme a loro, il torneo Nazionale prevede una serie di Wild Cards, ovvero squadre ammesse a partecipare su richiesta. Tifa anche tu i tuoi prossimi Campioni Italiani!

Celtics Milano Floball B.A.S.
Bombarda Brixia Floball Club Brescia
Milano Gators Floball Team
Hit Dogs Torino

Il primo torneo veramente italiano.

tante le vicissitudini che hanno portato negli anni il Floball a crescere, e aprirsi finalmente al territorio nazionale: scelta già la sede dallo scorso anno, è finalmente giunta l’occasione di vedere le tre migliori squadre italiane giocarsi il titolo di Campioni d’Italia 2018 in una città dalle grandi tradizioni culturali, sportive e storiche come Torino.

Tre teams, tre filosofie, tre storie.

Tre le squadre che si affronteranno in una fase finale Triangolare, per diventare definitivamente campioni:

innanzitutto gli Hit Dogs, giocatori dall’ottima potenza muscolare, multidisciplinari

(molti giocano anche altri sport, come cita anche il nome della squadra), con una grande coesione di squadra e dalla loro il fattore casa, in quanto ASD ospitante; sicuramente l’entusiasmo per l’approdo alle finali dopo un anno dalla nascita della squadra sarà per loro un grande fattore di spinta.

 

 

Seguono poi i Milano Gators, la nuova compagine che lancia in grande stile la sfida per la coppa: grande tenuta atletica, grande velocità, e soprattutto un’inimitabile tenacia: tutte qualità inestimabili sul campo di Floball, quando c’è da correre ininterrottamente per 60 minuti e la tenuta mentale diventa fondamentale. “Eguali e Non Uguali” il loro Motto, che evidenzia come la loro solidità si basi anche su un’ampia presenza femminile di altissimo livello: la differenza di genere per loro, in pieno stile floball, è un ulteriore fattore competitivo.

Chiudono le fila i Campioni in carica dei Leoni Firenze, vera incognita del torneo: dopo le dure vicissitudini occorse a metà stagione, tornano per onorare il loro nome con una rosa quasi completamente rinnovata: l’ingresso di una nuova atleta, l’innalzamento dell’età media per compensare i difetti di esperienza sportiva e tenuta mentale, ma anche l’incertezza di come potranno reagire i giocatori alla pressione del torneo, dato il poco tempo avuto per affiatarsi. I nobili del Floball, come sono stati definiti dagli affezionati per la fama della loro città e per lo stile fatto di possesso palla e grande tecnica portato sui campi di Floball, avranno dalla loro la consapevolezza di vestire forse la maglia più importante in circolazione:

da Firenze è nato il Floball, ed il titolo di Campioni 2017 è comunque una responsabilità da non trascurare; inoltre, la voglia di riscatto dopo le difficoltà affrontate nei mesi passati li porterà a giocare ogni match come fosse l’ultimo e il più importante, al grido di “one more match!” (ancora un altro match!).